Nuda proprietà: di cosa si tratta e quello che c'e' da sapere

La nuda proprietà è in genere un’opzione di investimento per chi punta sulla rivalutazione del mattone nel lungo periodo, senza avere immediate necessità né abitative (ovviamente la casa resta a disposizione dell’usufruttuario fin quando è in vita), né di redditività (comprare per affittare). Non c’è dubbio che per chi vende la formula soddisfa l’interesse a ricavare della liquidità, smobilizzando, ma senza andar fuori di casa e senza dover iniziare mensilmente a restituire i soldi ricevuti. Per chi compra, implica senza dubbio acquistare a prezzi ridotti aspettando il momento della morte per poterne diventare proprietario pieno. Lo si fa come investimento ad esempio in vista di dare la casa ad un figlio che al momento è ancora piccolo. Chi compra una nuda proprietà paga le imposte indirette secondo le aliquote ordinarie: quindi se ha i requisiti prima casa paga il 2% sul prezzo o valore catastale, se seconda casa, paga il 9%. Quanto alle spese successive: sono di imposte dirette, (IMU etc) e le spese condominiali, oltre quelle di manutenzione ordinaria sono a carico dell’usufruttuario. Quelle straordinarie restano a carico del nudo proprietario.

Aspetti da considerare

Dal lato del venditore:

Potrà continuare ad abitare la sua abitazione senza rischio alcuno di esserne allontanato

Dovrà sopportarne il carico fiscale

Dovrà provvedere a sue spese alle opere di manutenzione ordinaria

Dal lato dell'acquirente:

Non potrà godere della casa fino al momento della estinzione dell’usufrutto

Non sarà però tenuto a sopportare il carico fiscale

Dovrà pagare le opere di manutenzione straordinaria

Si può comprare la nuda proprietà anche con mutuo. Naturalmente, dato il valore ridotto della nuda proprietà, anche la somma che si chiede sarà proporzionata allo stesso. Se poi si ottiene il consenso dell’usufruttuario a iscrivere ipoteca anche sul suo usufrutto allora la banca avrà la garanzia sulla piena e non sulla sola nuda proprietà, per cui potrebbe dare una somma maggiore a mutuo.